Orientamento

Orientamento

Idee per il tuo futuro: dai tuoi interessi al mondo del lavoro

Obiettivo: ingegneria civile

Percorsi di studio e sbocchi professionali

L’ingegneria civile è la disciplina che si occupa di pianificazione, progettazione, sviluppo e manutenzione di strutture (edifici pubblici, abitazioni private, edifici commerciali e industriali) e infrastrutture (strade, ponti, gallerie ecc.).

Compito di chi si occupa di questo settore è, quindi, progettare l’intero processo di costruzione, la messa in sicurezza e la verifica di grandi opere civili. Spesso opera insieme ad altre figure specializzate del settore, in particolare con persone laureate in architettura. Inoltre, svolge i controlli antisismici per valutare lo stato degli edifici e delle infrastrutture e stabilire gli eventuali interventi correttivi. Si occupa anche di collaudare le condizioni di staticità delle strutture per decretarne la vivibilità e l’agibilità. Infine, uno sviluppo relativemente recente della professione, è l’ottimizzazione ambientale e l’ecosostenibilità degli edifici.

Opportunità di lavoro

Le opportunità di lavoro per questo settore sono molto buone. Infatti, per il corso di laurea magistrale in Ingegneria civile (classe di laurea LM-23) si ha un tasso di occupazione dell’83,2% con uno stipendio mensile netto medio di 1320 euro a un anno dalla laurea, e il tempo medio per trovare lavoro è di soli 3,6 mesi.

Tre esempi di professioni

  • Persone esperte in tecniche delle costruzioni civili e professioni assimilate: assistono le persone specializzate nella ricerca nel campo dell’ingegneria civile e nella progettazione di strutture e infrastrutture. Applicano ed eseguono procedure e tecniche proprie per disegnare, progettare e manutenere le costruzioni.
  • Persone esperte in tecniche del risparmio energetico e delle energie rinnovabili: assistono le persone specializzate nella produzione di energie rinnovabili e nell’applicazione di tecniche di risparmio energetico. Applicano ed eseguono procedure e tecniche proprie per individuare nuovi metodi di conversione dell'energia a partire dalle fonti primarie disponibili in natura, inoltre, verificano le condizioni e gli elementi necessari alla progettazione di impianti per la produzione di energie rinnovabili.
  • Persone esperte in gestione di cantieri edili: applicano procedure, regolamenti e tecnologie proprie per gestire, controllare organizzare e garantire l'efficienza e la sicurezza dei processi di lavorazione nei cantieri edili.

Per scoprire i mestieri leggi anche:

Percorsi di studio

Per lavorare nell’ambito dell’ingegneria civile è possibile intraprendere un corso di laurea in una di queste tre classi di laurea, presenti presso gli atenei di molte città italiane:

  • triennale in Ingegneria civile e ambientale (L-7)*
  • magistrali in Ingegneria civile (LM-23) e Ingegneria per l’ambiente e il territorio (LM-35)

*Tra parentesi sono indicate le classi di laurea secondo la codifica ministeriale.

Approfondimento realizzato con la collaborazione di Talents Venture

Aggiornato al 21 marzo 2022

Ingegneria civile 1
Realizzato da Talents Venture, fonte dei dati: Almalaurea